L’allevamento ospita una grande varietà di polli e tacchini. Per gli allevatori sono disponibili pulcini e uova da incubare di tutte le razze.
L’allevamento ospita un ricco assortimento delle oltre 200 varietà esistenti di piccioni domestici e tortore, alcune delle quali di aspetto decisamente insolito. Qui ne sono rappresentate alcune tra quelle ospitate con maggiore frequenza.
Oche, anatre e cigni sono da sempre una presenza irrinunciabile nei laghetti dei parchi pubblici e privati di tutto il mondo. L’allevamento ospita un vasto assortimento di specie ed è alla costante ricerca di nuove varietà, in Italia e in Europa.
Canarini ed esotici
L’allevamento Ali Dorate ospita molte specie di uccelli esotici di piccola taglia, alcune delle quali dall’aspetto singolare. Per ciascuna specie sono selezionate diverse varietà in base al colore, al canto, alla forma ed anche alla posizione che gli animali assumono.
Coloratissimi, di grande compagnia, intelligenti, chiacchieroni, i pappagalli sono da sempre tra gli ospiti più graditi dell’allevamento, che ne offre una varietà davvero sorprendente, spesso anche da imbeccare a mano. Qui ne è mostrata una piccola parte.
Il pavone è noto fin dall’antichità, quando greci e romani ne apprezzavano anche le carni; oggi la sua presenza abbelisce i parchi di tutto il mondo. Forse meno noto, ma non meno affascinante, anche il fagiano presenta diverse varietà ornamentali di grande effetto. Entrambe le specie sono sempre presenti in allevamento, in numerose varietà.
ALI DORATE ospita spesso uccelli ornamentali di grande taglia, il cui allevamento è sempre fonte di grande soddisfazione. Qui ne sono rappresentati alcuni esemplari.
Ali Dorate ospita da sempre conigli di tutte le razze, da quelle nane a quelle giganti, dai morbidissimi pelo d’angora ai normali conigli domestici “da carne”. 
Durata della vita: Dipende dalla razza: mediamente 10 anni, può arrivare a 15-18. Alimentazione: I polli sono onnivori. In natura si cibano di semi, frutti, erbe, piante medicinali, vermi, insetti e talvolta piccoli mammiferi, ad esempio topi. I pulcini possono essere nutriti più volte al giorno ma senza esagerare nella quantità, con le apposite granaglie reperibili nei consorzi agrari e, per i primi giorni, con pezzetti di uova sode, riso e piccoli semi. Una gallina ovaiola richiede circa 150 gr di becchime al giorno. Allevamento: L'allevamento dei polli non presenta particolari difficoltà. Tuttavia, trattandosi di animali destinati all'alimentazione esistono precise normative ed è opportuno rivolgersi alla propria ASL. In generale, limitatamente all'allevamento a terra di tipo amatoriale, deve essere garantito uno spazio sufficiente ed un riparo, con disponibilità di acqua fresca. Per il pollaio è una buona idea avvalersi delle strutture già pronte disponibili in commercio, in regola con  le normative, facili da trasportare e posizionare, di aspetto gradevole e di facile pulizia, in grado di garantire una corretta igiene e difendere gli animali dagli attacchi di eventuali predatori. ALI DORATE può aiutarvi nella scelta della struttura più adatta alle vostre esigenze.
Durata della vita: Mediamente 10 anni Alimentazione: La dieta è prevalentemente a base di granaglie, integrate con frutta e verdura. In natura si cibano anche di insetti e lombrichi. Allevamento: L'allevamento non presenta particolari difficoltà: basta un semplice riparo dalla intemperie e dal caldo eccessivo. L’ambiente ideale è rappresentato da una voliera sufficientemente grande da permettere la giusta libertà di movimento, collocata in una posizione abbastanza riparata sia dalle intemperie che dal sole diretto.
Durata della vita: Dipende dalla razza: mediamente 15-18 anni anni, può superare i 20. Alimentazione: In natura le anatre si cibano di tutto ciò che riescono a filtrare nell’acqua e nella melma, oltre che di erba e di bacche acquatiche. I cigni preferiscono pesciolini, molluschi, sementi e germogli trovati in acqua. In cattività si possono usare i mangimi specifici o granaglie integrate con frutta e verdura fresca. Allevamento: Sono animali robusti e resistenti alle intemperie, al feddo ed agli sbalzi di temperatura: normalmente è sufficiente un riparo rustico, costituito da canne e paglia. La presenza di uno specchio d’acqua è molto importante e, per il cigno, assolutamente indispensabile. Il laghetto, se artificiale, deve essere realizzato in modo da consentire all’animale di entrare e uscire dall’acqua con facilità. Per la deposizione delle uova il cigno ha bisogno di un riparo ben protetto, meglio se da vegetazione, nelle vicinanze dell’acqua.
Le modalità di allevamento variano leggermente a seconda delle specie. In questa pagina ci concentriamo sull’allevamento dei canarini, uno dei più semplici e diffusi. Durata della vita: La vita media di un canarino è di circa 10 anni; in alcuni casi può arrivare anche fino a 20. Alimentazione: I canarini sono uccelli granivori, ma va evitata una dieta esclusivamente a base di semi secchi. Molto meglio gli alimenti formulati, composti da una miscela bilanciata di semi di varia natura, sali minerali e quan’altro necessario per la salute dell’animale. Allevamento: I canarini necessitano di una gabbia di dimensioni adeguate a consentire qualche breve volo, molto importante per la salute dell’animale. La sistemazione ideale è in luogo tranquillo, preferibilmente in alto e lontano da rumori molesti, luminoso ma non colpito dalla luce diretta del sole, non eccessivamente caldo e lontano dai vapori della cucina. La pulizia giornaliera della gabbia è molto importante.
Durata della vita: La longevità dei pappagalli è leggendaria, ma in realtà dipende dalla razza: alcune di piccola taglia, come la Calopsite, raggiungono i 15 anni, mentre altre possono superare gli 80 anni. Alimentazione: I pappagalli sono in prevalenza granivori ma una dieta esclusivamente a base di semi è nociva e, soprattutto per un animale che vive in casa, i semi grassi (es. girasole) dovrebbero essere dati in quantità limitata: meglio utilizzare i granulati già pronti. La dieta deve comprendere anche frutta, verdura anche cotta e ortaggi, meglio se di colore giallo, arancio o verde scuro. Allevamento: L’ideale è una voliera all’aperto, con una parte riparata in ombra e un’altra soleggiata. In casa va usata una gabbia molto grande. Devono poter prendere un po’ di sole ogni giorno e fare un bagnetto ogni tanto. Curiosi e intelligenti, non sopportano la noia e la solitudine e amano essere al centro dell’attenzione e partecipare alle attività della casa. E’ utile farli uscire dalla gabbia almeno una volta al giorno ed è indispensabile dargli la possibilità di giocare e arrampicarsi, arredando la gabbia con rami (attenzione, alcuni legni sono tossici), cartone e qualche gioco non tossico, tipo quelli da neonato.
Durata della vita: Pavoni: mediamente 20-30 anni; Fagiani: mediamente 15 anni Alimentazione: Per entrambe le specie l’alimentazione è praticamente la stessa di quella dei gallinacei in genere, ossia granaglie integrate con verdura e frutta. Allevamento: L’allevamento dei pavoni non presenta grandi difficoltà: hanno bisogno di un ambiente vasto e ombreggiato dove ripararsi dalle intemperie e dal caldo, con posatoi alti e robusti. Possono essere lasciati liberi, ma occorre tenere presente che amano dormire sui rami degli alberi e sui tetti. E’ sconsigliabile tenerli in un pollaio in quanto hanno la tendenza a diventare aggressivi, soprattutto verso i pulcini. Anche per i fagiani l’allevamento è alla portata di tutti: basta un riparo dalle intemperie e dal caldo. Occorre però tenere presente che anche i fagiani hanno la tendenza a diventare aggressivi, soprattutto verso gli esemplari della stessa specie.
Struzzo africano: originario dell’Africa, è il più grande uccello vivente: il maschio raggiunge i 2,75 m di altezza e i 130 Kg di peso. Non sa volare ma è un formidabile corridore, che sulle brevi distanze può superare i 70 Km/h. Le uova possono arrivare alla dimensione di 16 cm ed un peso di 1,9 Kg con un guscio spesso anche 2 mm.
Emu: originario dell’Australia, vive in coppia o in piccoli gruppi in zone aride. Come lo struzzo non sa volare, ma è un veloce corridore e un abile nuotatore, che si sposta seguendo le piogge in cerca della vegetazione verde. Tranquillo e curioso, in cattività può convivere con altre specie.
Nandù: originario dell’America latina, anch’egli non sa volare ed è un buon corridore. Vive normalmente nelle praterie del Brasile e della Patagonia, dove si sposta continuamente alla ricerca di cibo.
Gru coronata: originaria del Sahara meridionale, si ciba di ciò che trova nelle zone paludose. E’ un magnifico esemplare ornamentale e le danze di accoppiamento del maschio sono spettacolari.
Airone: distribuiti un po’ in tutto il mondo, gli aironi frequentano le zone paludose, dove si cibano soprattutto di rane, girini e piccoli pesci.
Durata della vita: Mediamente da 5 a 10 anni, raramente arriva fino a 15 Alimentazione: Erba o fieno, con verdure fresche di tutti i tipi ben lavate e a temperatura ambiente. Evitare cereali, frutta secca, legumi, fette biscottate e dolciumi. Essenziale la disponibilità di acqua fresca e pulita. Allevamento: Ottimi animali domestici, i conigli sono socievoli, affettuosi e abbastanza resistenti. La taglia va da meno di un 1 Kg per le razze nane a 10 Kg per le razze giganti; un coniglio domestico è intorno ai 3-5 Kg. Può essere tenuto in casa, in una gabbia di circa 1 m quadrato di superficie e lasciato libero per qualche ora, ma ha la tendenza a rosicchiare e a sporcare. Va tenuto lontano dai terrazzi, per evitare che si getti nel vuoto. Per la lettiera della gabbia, oltre ai prodotti specifici si può utilizzare il pellet di legno, a patto che sia di colore chiaro e non trattato chimicamente. Il coniglio soffre di diverse patologie ed è fondamentale la massima rapidità nel far visitare l'animale da un veterinario in caso di diarrea, stitichezza o comportamenti diversi dal solito. Anche se vive in casa, deve essere vaccinato ogni sei mesi contro la mixomatosi e l’enterite emorragica virale, malattie incurabili ed estremamente contagiose per altri conigli.
Durata della vita: mediamente da 3 a 4 anni, può arrivare a 6-7 anni. Alimentazione: pellet per cavie, fieno, verdure, arance, kiwi. Sono tossiche le foglie del pomodoro e le parti verdi delle patate. E' importante usare sempre gli stessi contenitori per il cibo ed evitare di cambiare alimentazione, in quanto può rifiutarsi di mangiare. L’acqua deve essere sempre fresca e pulita. Allevamento: ama la compagnia dei suoi simili o essere accudita spesso. Morde di rado ma va avvicinata con un atteggiamento tranquillo. La gabbia va posta in un ambiente lontano da rumori eccessivi e non esposta alla luce diretta del sole. Deve essere a prova di denti, quindi non di legno, con una casetta in cui rifugiarsi. Per la lettiera utilizzare gli appositi prodotti o carta a pezzetti, fieno o trucioli purché non trattati. 
Durata della vita: mediamente 7-8 anni. Alimentazione: vanno bene i prodotti bilanciati già pronti, da integrare con alimenti freschi come frutta e verdura e, a volte, anche croccantini per cani o gatti. Allevamento: sono poco addomesticabili e richiedono ampi spazi, da arredare con rami o casette, evitando ovatta e giochi per criceti. Non sporcano molto e la lettiera può essere costituita da pellet per roditori.
Durata della vita: mediamente 15 anni, può arrivare a 20. Alimentazione: pellet apposito integrato con fieno verde e verdura rigorosamente asciutta. Evitare lattuga, patate, parti verdi dei pomodori, dolci e cibi grassi. Allevamento: è un roditore notturno e vuole una gabbia ampia, alta, a prova di denti, in un luogo tranquillo e con una casetta dove riposare di giorno. Non dà cattivi odori ed ha il pelo di una morbidezza irresistibile ma è meglio non passare troppo tempo ad accarezzarlo.
Originario del Vietnam, dove è stato selezionato negli anni '60 partendo da specie locali, è un animale robusto ma di piccole dimensioni, dal pelo di colorazione bianca, nera o entrambi i colori. La durata media della vita è di circa 20 anni e in alcuni casi può arrivare a 30; da adulto arriva a circa 1m di lunghezza e a 40 cm altezza, con un peso massimo di 90 Kg. Onnivoro, si nutre prevalentemente di cereali, erba e frutta. E' un animale socievole, che supera spesso in intelligenza cani e gatti, apprendendo con facilità giochi ed esercizi. Ama farsi coccolare e, se ben trattato, è docile e fedele. Verso gli anni 80 si è diffuso in America come animale da compagnia (è rimasta famosa la caduta in depressione dell'attore George Clooney alla morte del suo amato maialino Max). Si adatta facilmente alla vita con l'uomo: se tenuto in casa ha bisogno di esser portato spesso a spasso come un cane di grossa taglia, ma è decisamente preferibile riservargli un suo spazio all'aperto, con un riparo dalle intemperie.
I cavalli nani, di razza Falabella, sono di origine argentina e  prendono il nome dalla famiglia proprietaria del ranch in cui la razza è stata selezionata. Hanno una altezza al garrese inferiore agli 86 cm e proporzioni uguali a quelle dei normali cavalli, con ossa sottili e piedi piccoli; rispetto ai cavalli hanno una vertebra e due costole in meno. Dal carattere docile e affidabile, sono considerati buoni animali da compagnia. Possono essere attaccati ad un calessino ma non possono essere cavalcati. Sono definiti Pony i cavalli che da adulti raggiungono una altezza al garrese inferiore a 151 cm. A seconda dell’altezza possono essere di piccola, media o grande taglia e, a differenza dei Falabella, non tutti i pony hanno l’aspetto di cavalli in miniatura. I pony sono animali di spiccata intelligenza, indubbiamente molto forti e resistenti, che crescono bene anche con una dieta più ristretta rispetto a quella di un cavallo comune. Molte razze possono essere cavalcate e alcune sopportano senza difficoltà carichi notevoli.
E’ un camelide originario del Sudamerica, dove viene allevato da tempo immemorabile sia come animale da soma che per ricavarne carne e lana. Di carattere curioso e tranquillo, si nutre normalmente di erba e fieno, vive da 15 a 20 anni e da adulto raggiunge un'altezza al garrese di oltre 110 cm e 180 Kg di peso. E' un animale ruminante di scarse pretese, abituato a vivere in gregge. Ha bisogno di molto spazio, di un semplice riparo dalle intemperie e preferibilmente di una zona a pascolo dove poter trascorrere circa metà della giornata. Se molestato può sputare, ma soprattutto verso l'uomo si tratta di un evento abbastanza raro.
Originario dell'Asia minore, è caratterizzato dal mantello grigio e deve le sue ridotte dimensioni alle condizioni ambientali tipiche della Sardegna, dove è stato introdotto in epoca molto antica (forse dai Fenici) e dove è stato impiegato per molto tempo come mezzo di trasporto e nei lavori agricoli. Di temperamento docile, fedele e coraggioso si fa cavalcare facilmente (meglio non superare il 30% del suo peso) e, se bene educato, si presta pazientemente anche a richieste faticose mentre in caso contrario può diventare testardo. Vive in media 30- 35 anni raggiungendo talvolta i 45; da adulto arriva ad una altezza al garrese di circa 1m ed un peso di circa 150 Kg. Non ha bisogno di molto spazio, sia per quanto riguarda il pascolo che il riparo e non è molto esigente nemmeno in quanto alla qualità del foraggio, mentre ha bisogno di molta acqua e rifiuta quella sporca o fredda.
La capra è forse il più antico animale domestico, conosciuto già oltre 6.000 anni prima di Cristo; oggi le razze e le varietà sono innumerevoli, grazie anche agli incroci che gli allevamenti hanno prodotto nel tempo. Generalmente allevata per il latte e per la carne, la capra è un animale indipendente che fa amicizia con l'uomo solo al prezzo di molta pazienza e molta gentilezza, che in tal caso ricambia con un affetto simile a quello di un cane. I piccoli amano saltare, correre e giocare e possono imparare il proprio nome e accorrere quando richiamati. In Italia è molto diffusa la capretta tibetana (in realtà originaria della Somalia), di piccole dimensioni: da 35 a 70 cm al garrese e da 5 a 20 Kg di peso. Vive mediamente 15 anni e si nutre di foglie, germogli, giovani piante e cortecce tenere. Se lasciata fare può divorare praticamente tutta la vegetazione disponibile ed è quindi una alternativa alle macchine per falciare il prato, a condizione di proteggere adeguatamente le altre piante.
ALI DORATE ospita numerose specie, alcune di produzione propria, altre provenienti dai migliori allevamenti italiani ed internazionali. L’allevamento è alla costante ricerca di nuovi esemplari in tutta Europa: ogni animale è rigorosamente selezionato ed accettato in ingresso solo se dotato di certificazione sanitaria e di provenienza, al fine di garantire la massima qualità dal punto di vista estetico e, soprattutto, sanitario. A causa dell’elevato ricambio, le specie ospitate variano con frequenza e l’elenco riportato in queste pagine è da considerarsi indicativo: per qualsiasi esigenza, per informazioni o richieste di esemplari particolari, è possibile: - contattare il numero di telefono 333.8565595  - inviare un fax al numero 06.3037486 - inviare una e-mail a: alidorate2005@hotmail.it
Betty, la mascotte dell’allevamento, di razza Ara Ararauna o Ara blu e gialla
ALLEVAMENTO AMATORIALE
L’allevamento ospita una grande varietà di polli e tacchini. Per gli allevatori sono disponibili pulcini e uova da incubare di tutte le razze.
L’allevamento ospita un ricco assortimento delle oltre 200 varietà esistenti di piccioni domestici e tortore, alcune delle quali di aspetto decisamente insolito. Qui ne sono rappresentate alcune tra quelle ospitate con maggiore frequenza.
Oche, anatre e cigni sono da sempre una presenza irrinunciabile nei laghetti dei parchi pubblici e privati di tutto il mondo. L’allevamento ospita un vasto assortimento di specie ed è alla costante ricerca di nuove varietà, in Italia e in Europa.
Canarini ed esotici
L’allevamento Ali Dorate ospita molte specie di uccelli esotici di piccola taglia, alcune delle quali dall’aspetto singolare. Per ciascuna specie sono selezionate diverse varietà in base al colore, al canto, alla forma ed anche alla posizione che gli animali assumono.
Coloratissimi, di grande compagnia, intelligenti, chiacchieroni, i pappagalli sono da sempre tra gli ospiti più graditi dell’allevamento, che ne offre una varietà davvero sorprendente, spesso anche da imbeccare a mano. Qui ne è mostrata una piccola parte.
Il pavone è noto fin dall’antichità, quando greci e romani ne apprezzavano anche le carni; oggi la sua presenza abbelisce i parchi di tutto il mondo. Forse meno noto, ma non meno affascinante, anche il fagiano presenta diverse varietà ornamentali di grande effetto. Entrambe le specie sono sempre presenti in allevamento, in numerose varietà.
ALI DORATE ospita spesso uccelli ornamentali di grande taglia, il cui allevamento è sempre fonte di grande soddisfazione. Qui ne sono rappresentati alcuni esemplari.
Ali Dorate ospita da sempre conigli di tutte le razze, da quelle nane a quelle giganti, dai morbidissimi pelo d’angora ai normali conigli domestici “da carne”. 
Durata della vita: Dipende dalla razza: mediamente 10 anni, può arrivare a 15-18. Alimentazione: I polli sono onnivori. In natura si cibano di semi, frutti, erbe, piante medicinali, vermi, insetti e talvolta piccoli mammiferi, ad esempio topi. I pulcini possono essere nutriti più volte al giorno ma senza esagerare nella quantità, con le apposite granaglie reperibili nei consorzi agrari e, per i primi giorni, con pezzetti di uova sode, riso e piccoli semi. Una gallina ovaiola richiede circa 150 gr di becchime al giorno. Allevamento: L'allevamento dei polli non presenta particolari difficoltà. Tuttavia, trattandosi di animali destinati all'alimentazione esistono precise normative ed è opportuno rivolgersi alla propria ASL. In generale, limitatamente all'allevamento a terra di tipo amatoriale, deve essere garantito uno spazio sufficiente ed un riparo, con disponibilità di acqua fresca. Per il pollaio è una buona idea avvalersi delle strutture già pronte disponibili in commercio, in regola con  le normative, facili da trasportare e posizionare, di aspetto gradevole e di facile pulizia, in grado di garantire una corretta igiene e difendere gli animali dagli attacchi di eventuali predatori. ALI DORATE può aiutarvi nella scelta della struttura più adatta alle vostre esigenze.
Durata della vita: Mediamente 10 anni Alimentazione: La dieta è prevalentemente a base di granaglie, integrate con frutta e verdura. In natura si cibano anche di insetti e lombrichi. Allevamento: L'allevamento non presenta particolari difficoltà: basta un semplice riparo dalla intemperie e dal caldo eccessivo. L’ambiente ideale è rappresentato da una voliera sufficientemente grande da permettere la giusta libertà di movimento, collocata in una posizione abbastanza riparata sia dalle intemperie che dal sole diretto.
Durata della vita: Dipende dalla razza: mediamente 15-18 anni anni, può superare i 20. Alimentazione: In natura le anatre si cibano di tutto ciò che riescono a filtrare nell’acqua e nella melma, oltre che di erba e di bacche acquatiche. I cigni preferiscono pesciolini, molluschi, sementi e germogli trovati in acqua. In cattività si possono usare i mangimi specifici o granaglie integrate con frutta e verdura fresca. Allevamento: Sono animali robusti e resistenti alle intemperie, al feddo ed agli sbalzi di temperatura: normalmente è sufficiente un riparo rustico, costituito da canne e paglia. La presenza di uno specchio d’acqua è molto importante e, per il cigno, assolutamente indispensabile. Il laghetto, se artificiale, deve essere realizzato in modo da consentire all’animale di entrare e uscire dall’acqua con facilità. Per la deposizione delle uova il cigno ha bisogno di un riparo ben protetto, meglio se da vegetazione, nelle vicinanze dell’acqua.
Le modalità di allevamento variano leggermente a seconda delle specie. In questa pagina ci concentriamo sull’allevamento dei canarini, uno dei più semplici e diffusi. Durata della vita: La vita media di un canarino è di circa 10 anni; in alcuni casi può arrivare anche fino a 20. Alimentazione: I canarini sono uccelli granivori, ma va evitata una dieta esclusivamente a base di semi secchi. Molto meglio gli alimenti formulati, composti da una miscela bilanciata di semi di varia natura, sali minerali e quan’altro necessario per la salute dell’animale. Allevamento: I canarini necessitano di una gabbia di dimensioni adeguate a consentire qualche breve volo, molto importante per la salute dell’animale. La sistemazione ideale è in luogo tranquillo, preferibilmente in alto e lontano da rumori molesti, luminoso ma non colpito dalla luce diretta del sole, non eccessivamente caldo e lontano dai vapori della cucina. La pulizia giornaliera della gabbia è molto importante.
Durata della vita: La longevità dei pappagalli è leggendaria, ma in realtà dipende dalla razza: alcune di piccola taglia, come la Calopsite, raggiungono i 15 anni, mentre altre possono superare gli 80 anni. Alimentazione: I pappagalli sono in prevalenza granivori ma una dieta esclusivamente a base di semi è nociva e, soprattutto per un animale che vive in casa, i semi grassi (es. girasole) dovrebbero essere dati in quantità limitata: meglio utilizzare i granulati già pronti. La dieta deve comprendere anche frutta, verdura anche cotta e ortaggi, meglio se di colore giallo, arancio o verde scuro. Allevamento: L’ideale è una voliera all’aperto, con una parte riparata in ombra e un’altra soleggiata. In casa va usata una gabbia molto grande. Devono poter prendere un po’ di sole ogni giorno e fare un bagnetto ogni tanto. Curiosi e intelligenti, non sopportano la noia e la solitudine e amano essere al centro dell’attenzione e partecipare alle attività della casa. E’ utile farli uscire dalla gabbia almeno una volta al giorno ed è indispensabile dargli la possibilità di giocare e arrampicarsi, arredando la gabbia con rami (attenzione, alcuni legni sono tossici), cartone e qualche gioco non tossico, tipo quelli da neonato.
Durata della vita: Pavoni: mediamente 20-30 anni; Fagiani: mediamente 15 anni Alimentazione: Per entrambe le specie l’alimentazione è praticamente la stessa di quella dei gallinacei in genere, ossia granaglie integrate con verdura e frutta. Allevamento: L’allevamento dei pavoni non presenta grandi difficoltà: hanno bisogno di un ambiente vasto e ombreggiato dove ripararsi dalle intemperie e dal caldo, con posatoi alti e robusti. Possono essere lasciati liberi, ma occorre tenere presente che amano dormire sui rami degli alberi e sui tetti. E’ sconsigliabile tenerli in un pollaio in quanto hanno la tendenza a diventare aggressivi, soprattutto verso i pulcini. Anche per i fagiani l’allevamento è alla portata di tutti: basta un riparo dalle intemperie e dal caldo. Occorre però tenere presente che anche i fagiani hanno la tendenza a diventare aggressivi, soprattutto verso gli esemplari della stessa specie.
Struzzo africano: originario dell’Africa, è il più grande uccello vivente: il maschio raggiunge i 2,75 m di altezza e i 130 Kg di peso. Non sa volare ma è un formidabile corridore, che sulle brevi distanze può superare i 70 Km/h. Le uova possono arrivare alla dimensione di 16 cm ed un peso di 1,9 Kg con un guscio spesso anche 2 mm.
Emu: originario dell’Australia, vive in coppia o in piccoli gruppi in zone aride. Come lo struzzo non sa volare, ma è un veloce corridore e un abile nuotatore, che si sposta seguendo le piogge in cerca della vegetazione verde. Tranquillo e curioso, in cattività può convivere con altre specie.
Nandù: originario dell’America latina, anch’egli non sa volare ed è un buon corridore. Vive normalmente nelle praterie del Brasile e della Patagonia, dove si sposta continuamente alla ricerca di cibo.
Gru coronata: originaria del Sahara meridionale, si ciba di ciò che trova nelle zone paludose. E’ un magnifico esemplare ornamentale e le danze di accoppiamento del maschio sono spettacolari.
Airone: distribuiti un po’ in tutto il mondo, gli aironi frequentano le zone paludose, dove si cibano soprattutto di rane, girini e piccoli pesci.
Durata della vita: Mediamente da 5 a 10 anni, raramente arriva fino a 15 Alimentazione: Erba o fieno, con verdure fresche di tutti i tipi ben lavate e a temperatura ambiente. Evitare cereali, frutta secca, legumi, fette biscottate e dolciumi. Essenziale la disponibilità di acqua fresca e pulita. Allevamento: Ottimi animali domestici, i conigli sono socievoli, affettuosi e abbastanza resistenti. La taglia va da meno di un 1 Kg per le razze nane a 10 Kg per le razze giganti; un coniglio domestico è intorno ai 3-5 Kg. Può essere tenuto in casa, in una gabbia di circa 1 m quadrato di superficie e lasciato libero per qualche ora, ma ha la tendenza a rosicchiare e a sporcare. Va tenuto lontano dai terrazzi, per evitare che si getti nel vuoto. Per la lettiera della gabbia, oltre ai prodotti specifici si può utilizzare il pellet di legno, a patto che sia di colore chiaro e non trattato chimicamente. Il coniglio soffre di diverse patologie ed è fondamentale la massima rapidità nel far visitare l'animale da un veterinario in caso di diarrea, stitichezza o comportamenti diversi dal solito. Anche se vive in casa, deve essere vaccinato ogni sei mesi contro la mixomatosi e l’enterite emorragica virale, malattie incurabili ed estremamente contagiose per altri conigli.
Durata della vita: mediamente da 3 a 4 anni, può arrivare a 6-7 anni. Alimentazione: pellet per cavie, fieno, verdure, arance, kiwi. Sono tossiche le foglie del pomodoro e le parti verdi delle patate. E' importante usare sempre gli stessi contenitori per il cibo ed evitare di cambiare alimentazione, in quanto può rifiutarsi di mangiare. L’acqua deve essere sempre fresca e pulita. Allevamento: ama la compagnia dei suoi simili o essere accudita spesso. Morde di rado ma va avvicinata con un atteggiamento tranquillo. La gabbia va posta in un ambiente lontano da rumori eccessivi e non esposta alla luce diretta del sole. Deve essere a prova di denti, quindi non di legno, con una casetta in cui rifugiarsi. Per la lettiera utilizzare gli appositi prodotti o carta a pezzetti, fieno o trucioli purché non trattati. 
Durata della vita: mediamente 7-8 anni. Alimentazione: vanno bene i prodotti bilanciati già pronti, da integrare con alimenti freschi come frutta e verdura e, a volte, anche croccantini per cani o gatti. Allevamento: sono poco addomesticabili e richiedono ampi spazi, da arredare con rami o casette, evitando ovatta e giochi per criceti. Non sporcano molto e la lettiera può essere costituita da pellet per roditori.
Durata della vita: mediamente 15 anni, può arrivare a 20. Alimentazione: pellet apposito integrato con fieno verde e verdura rigorosamente asciutta. Evitare lattuga, patate, parti verdi dei pomodori, dolci e cibi grassi. Allevamento: è un roditore notturno e vuole una gabbia ampia, alta, a prova di denti, in un luogo tranquillo e con una casetta dove riposare di giorno. Non dà cattivi odori ed ha il pelo di una morbidezza irresistibile ma è meglio non passare troppo tempo ad accarezzarlo.
Originario del Vietnam, dove è stato selezionato negli anni '60 partendo da specie locali, è un animale robusto ma di piccole dimensioni, dal pelo di colorazione bianca, nera o entrambi i colori. La durata media della vita è di circa 20 anni e in alcuni casi può arrivare a 30; da adulto arriva a circa 1m di lunghezza e a 40 cm altezza, con un peso massimo di 90 Kg. Onnivoro, si nutre prevalentemente di cereali, erba e frutta. E' un animale socievole, che supera spesso in intelligenza cani e gatti, apprendendo con facilità giochi ed esercizi. Ama farsi coccolare e, se ben trattato, è docile e fedele. Verso gli anni 80 si è diffuso in America come animale da compagnia (è rimasta famosa la caduta in depressione dell'attore George Clooney alla morte del suo amato maialino Max). Si adatta facilmente alla vita con l'uomo: se tenuto in casa ha bisogno di esser portato spesso a spasso come un cane di grossa taglia, ma è decisamente preferibile riservargli un suo spazio all'aperto, con un riparo dalle intemperie.
I cavalli nani, di razza Falabella, sono di origine argentina e  prendono il nome dalla famiglia proprietaria del ranch in cui la razza è stata selezionata. Hanno una altezza al garrese inferiore agli 86 cm e proporzioni uguali a quelle dei normali cavalli, con ossa sottili e piedi piccoli; rispetto ai cavalli hanno una vertebra e due costole in meno. Dal carattere docile e affidabile, sono considerati buoni animali da compagnia. Possono essere attaccati ad un calessino ma non possono essere cavalcati. Sono definiti Pony i cavalli che da adulti raggiungono una altezza al garrese inferiore a 151 cm. A seconda dell’altezza possono essere di piccola, media o grande taglia e, a differenza dei Falabella, non tutti i pony hanno l’aspetto di cavalli in miniatura. I pony sono animali di spiccata intelligenza, indubbiamente molto forti e resistenti, che crescono bene anche con una dieta più ristretta rispetto a quella di un cavallo comune. Molte razze possono essere cavalcate e alcune sopportano senza difficoltà carichi notevoli.
E’ un camelide originario del Sudamerica, dove viene allevato da tempo immemorabile sia come animale da soma che per ricavarne carne e lana. Di carattere curioso e tranquillo, si nutre normalmente di erba e fieno, vive da 15 a 20 anni e da adulto raggiunge un'altezza al garrese di oltre 110 cm e 180 Kg di peso. E' un animale ruminante di scarse pretese, abituato a vivere in gregge. Ha bisogno di molto spazio, di un semplice riparo dalle intemperie e preferibilmente di una zona a pascolo dove poter trascorrere circa metà della giornata. Se molestato può sputare, ma soprattutto verso l'uomo si tratta di un evento abbastanza raro.
Originario dell'Asia minore, è caratterizzato dal mantello grigio e deve le sue ridotte dimensioni alle condizioni ambientali tipiche della Sardegna, dove è stato introdotto in epoca molto antica (forse dai Fenici) e dove è stato impiegato per molto tempo come mezzo di trasporto e nei lavori agricoli. Di temperamento docile, fedele e coraggioso si fa cavalcare facilmente (meglio non superare il 30% del suo peso) e, se bene educato, si presta pazientemente anche a richieste faticose mentre in caso contrario può diventare testardo. Vive in media 30-35 anni raggiungendo talvolta i 45; da adulto arriva ad una altezza al garrese di circa 1m ed un peso di circa 150 Kg. Non ha bisogno di molto spazio, sia per quanto riguarda il pascolo che il riparo e non è molto esigente nemmeno in quanto alla qualità del foraggio, mentre ha bisogno di molta acqua e rifiuta quella sporca o fredda.
La capra è forse il più antico animale domestico, conosciuto già oltre 6.000 anni prima di Cristo; oggi le razze e le varietà sono innumerevoli, grazie anche agli incroci che gli allevamenti hanno prodotto nel tempo. Generalmente allevata per il latte e per la carne, la capra è un animale indipendente che fa amicizia con l'uomo solo al prezzo di molta pazienza e molta gentilezza, che in tal caso ricambia con un affetto simile a quello di un cane. I piccoli amano saltare, correre e giocare e possono imparare il proprio nome e accorrere quando richiamati. In Italia è molto diffusa la capretta tibetana (in realtà originaria della Somalia), di piccole dimensioni: da 35 a 70 cm al garrese e da 5 a 20 Kg di peso. Vive mediamente 15 anni e si nutre di foglie, germogli, giovani piante e cortecce tenere. Se lasciata fare può divorare praticamente tutta la vegetazione disponibile ed è quindi una alternativa alle macchine per falciare il prato, a condizione di proteggere adeguatamente le altre piante.
ALI DORATE ospita numerose specie, alcune di produzione propria, altre provenienti dai migliori allevamenti italiani ed internazionali. L’allevamento è alla costante ricerca di nuovi esemplari in tutta Europa: ogni animale è rigorosamente selezionato ed accettato in ingresso solo se dotato di certificazione sanitaria e di provenienza, al fine di garantire la massima qualità dal punto di vista estetico e, soprattutto, sanitario. A causa dell’elevato ricambio, le specie ospitate variano con frequenza e l’elenco riportato in queste pagine è da considerarsi indicativo: per qualsiasi esigenza, per informazioni o richieste di esemplari particolari, è possibile: - contattare il numero di telefono 333.8565595  - inviare un fax al numero 06.3037486 - inviare una e-mail a: alidorate2005@hotmail.it
Betty, la mascotte dell’allevamento, di razza Ara Ararauna o Ara blu e gialla
ALLEVAMENTO AMATORIALE
L’allevamento ospita una grande varietà di polli e tacchini. Per gli allevatori sono disponibili pulcini e uova da incubare di tutte le razze.
L’allevamento ospita un ricco assortimento delle oltre 200 varietà esistenti di piccioni domestici e tortore, alcune delle quali di aspetto decisamente insolito. Qui ne sono rappresentate alcune tra quelle ospitate con maggiore frequenza.
Oche, anatre e cigni sono da sempre una presenza irrinunciabile nei laghetti dei parchi pubblici e privati di tutto il mondo. L’allevamento ospita un vasto assortimento di specie ed è alla costante ricerca di nuove varietà, in Italia e in Europa.
Canarini ed esotici
L’allevamento Ali Dorate ospita molte specie di uccelli esotici di piccola taglia, alcune delle quali dall’aspetto singolare. Per ciascuna specie sono selezionate diverse varietà in base al colore, al canto, alla forma ed anche alla posizione che gli animali assumono.
Coloratissimi, di grande compagnia, intelligenti, chiacchieroni, i pappagalli sono da sempre tra gli ospiti più graditi dell’allevamento, che ne offre una varietà davvero sorprendente, spesso anche da imbeccare a mano. Qui ne è mostrata una piccola parte.
Il pavone è noto fin dall’antichità, quando greci e romani ne apprezzavano anche le carni; oggi la sua presenza abbelisce i parchi di tutto il mondo. Forse meno noto, ma non meno affascinante, anche il fagiano presenta diverse varietà ornamentali di grande effetto. Entrambe le specie sono sempre presenti in allevamento, in numerose varietà.
Ali Dorate ospita da sempre conigli di tutte le razze, da quelle nane a quelle giganti, dai morbidissimi pelo d’angora ai normali conigli domestici “da carne”. 
ALI DORATE ospita numerose specie, alcune di produzione propria, altre provenienti dai migliori allevamenti italiani ed internazionali. L’allevamento è alla costante ricerca di nuovi esemplari in tutta Europa: ogni animale è rigorosamente selezionato ed accettato in ingresso solo se dotato di certificazione sanitaria e di provenienza, al fine di garantire la massima qualità dal punto di vista estetico e, soprattutto, sanitario. A causa dell’elevato ricambio, le specie ospitate variano con frequenza e l’elenco riportato in queste pagine è da considerarsi indicativo: per qualsiasi esigenza, per informazioni o richieste di esemplari particolari, è possibile: - contattare il numero di telefono 333.8565595  - inviare un fax al numero 06.3037486 - inviare una e-mail a: alidorate2005@hotmail.it
Betty, la mascotte dell’allevamento, di razza Ara Ararauna o Ara blu e gialla
ALI DORATE ospita spesso uccelli ornamentali di grande taglia, il cui allevamento è sempre fonte di grande soddisfazione. Qui ne sono rappresentati alcuni esemplari.
Originario del Vietnam, dove è stato selezionato negli anni '60 partendo da specie locali, è un animale robusto ma di piccole dimensioni, dal pelo di colorazione bianca, nera o entrambi i colori.
I cavalli nani, di razza Falabella, sono di origine argentina e  prendono il nome dalla famiglia proprietaria del ranch in cui la razza è stata selezionata. Hanno una altezza al garrese inferiore agli 86 cm e proporzioni uguali a quelle dei normali cavalli, con ossa sottili e piedi piccoli. Sono definiti Pony i cavalli che da adulti raggiungono una altezza al garrese inferiore a 151 cm. A seconda dell’altezza possono essere di piccola, media o grande taglia e, a differenza dei Falabella, non tutti i pony hanno l’aspetto di cavalli in miniatura.
E’ un camelide originario del Sudamerica, dove viene allevato da tempo immemorabile sia come animale da soma che per ricavarne carne e lana.
Originario dell'Asia minore, è caratterizzato dal mantello grigio e deve le sue ridotte dimensioni alle condizioni ambientali tipiche della Sardegna, dove è stato introdotto in epoca molto antica (forse dai Fenici) e dove è stato impiegato per molto tempo come mezzo di trasporto e nei lavori agricoli.
La capra è forse il più antico animale domestico, conosciuto già oltre 6.000 anni prima di Cristo; oggi le razze e le varietà sono innumerevoli, grazie anche agli incroci che gli allevamenti hanno prodotto nel tempo.
Seleziona le foto per ingrandire